Officina Mobile: l’installazione della cassettiera

Esistono almeno dieci buone ragioni per rendere il tuo veicolo un ufficio su ruote. L’Officina Mobile è un furgone personalizzato attraverso un allestimento funzionale all’utilizzo che se ne dovrà fare. Essa può aiutare chi ha bisogno di svolgere dei lavoretti di casa in casa o chi si occupa di lavori di manutenzione spostandosi qua e là.

Oggi più che mai questa soluzione appare molto gettonata dai tuttofare e degli operai che svolgono lavori manuali, anche se il furgone personalizzato può essere considerato un veicolo utile anche per il trasporto merci e per quei rappresentanti che hanno bisogno di mostrare i propri prodotti sul momento.

Insomma, le ragioni per pensare ad un investimento simile non mancano ma cosa serve sapere per trasformare quest’ambizione in un’officina mobile a tutti gli effetti?  Proviamo a scoprirlo.

Officina Mobile: una soluzione per mille utilizzi

Come abbiamo visto sono tantissimi i ruoli a cui un’officina mobile può assolvere. In sostanza essa però viene utilizzata per raccogliere il materiale necessario all’intervento di un professionista. Quali sono gli elementi di cui questa si serve nel suo allestimento? Partiamo con la cassettiera.

Il ruolo della cassettiera

Ruolo di rilievo, all’interno di un’officina mobile, viene ricoperto dalla cassettiera. Questo elemento riorganizza gli spazi in verticale, in modo da poter avere a portata di mano tutti gli utensili del mestiere, sia che la propria professione sia quella di idraulico o di elettricista o altro ancora.

Nella cassettiera possiamo disporre gli utensili di dimensioni ristrette e tutte quelle cose che possono perdersi facilmente, come viti e chiodi.

L’importanza degli scaffali

Molto utili poi tornano gli scaffali che, proprio come le cassettiere, dispongono in modo ergonomico lo spazio all’interno del veicolo. Grazie agli scaffali è possibile tenere fermi i macchinari di grandi dimensioni attraverso cinghie o barre metalliche.

Impianto elettrico

Un’officina mobile può e deve trarre vantaggio anche da un impianto elettrico. Inserire un pannello di controllo all’interno del veicolo è infatti essenziale per chi intende lavorare all’interno del mezzo.

Piano di lavoro

A tal proposito, non possono mancare dei banchi di lavoro. È possibile scegliere tra diversi materiali – legno, alluminio o acciaio inox – ma qual che più conta è che questi siano disposti nel modo meno ingombrante possibile. Ricorda che è importante anche potersi spostare.

Pedana

Infine, una buona officina mobile dovrà contare sulla presenza di una pedana di carico. Quest’ultima viene utilizzata per agevolare il trasporto delle merci e delle attrezzature necessarie al lavoro e dunque non potrà assolutamente mancare.