Avete deciso che avete bisogno anche voi di un computer: che sia perché dovete lavorare da casa, oppure anche semplicemente per svago, per tenervi informati su quanto avviene nel mondo e controllare la mail, ormai un pc è qualcosa di sempre più indispensabile per le vostre esigenze (e se cercate qualcosa di più minimale potete anche valutare l’acquisto di mini pc con windows 10).

Tuttavia quando ci si trova a dover scegliere, spesso si è indecisi se optare per un computer assemblato o di marca, o se procedere all’assemblamento da soli.

Molte persone non hanno ben chiara neppure quale sia la differenza fra un pc assemblato ed uno da assemblare.

I computer di marca sono quei pc che in genere vediamo in vendita nei centri commerciali, e che hanno appunto un marchio ben in evidenza e sono rivenduti dai maggiori brand del settore informatico.

I computer assemblati invece sono pc che sono montati direttamente dall’utilizzatore finale, dopo aver valutato quali pezzi aggiungere ed averli acquistati a parte, consentendo una maggiore personalizzazione.

Insomma, si tratta di due scelte diverse che portano ad un medesimo risultato, ovvero quello di avere un computer da utilizzare. Ma è possibile dire quale sia la soluzione migliore? Ovviamente no, o meglio, c’è una soluzione migliore a seconda delle proprie esigenze e non in assoluto.

 Un computer di marca?

I computer di marca sono sicuramente in linea di massima, e promozioni a parte, più costosi rispetto ai pc assemblati, come possiamo vedere anche semplicemente facendo un giro in un qualsiasi negozio di elettronica ed informatica. Ovviamente viene fatto pagare il logo ma anche la comodità di trovare un computer già pronto all’uso e, non dimentichiamocelo, anche la possibilità di far valere la garanzia su tutto il prodotto, nel caso vi fossero problemi.

Gli svantaggi del pc di marca consistono nel prezzo che spesso è alto e soprattutto che si fa pagare sulla marca, nell’impossibilità di procedere ad una personalizzazione del computer in tutte le sue componenti.

Vantaggi e svantaggi del computer assemblato

Se decidete di procedere da soli all’assemblaggio di un computer, allora dovete sapere che innanzitutto fra i grandi vantaggi vi sono quelli di poter personalizzare al massimo il pc.

Ovviamente un computer personalizzato risponderà alle vostre esigenze perché potete scegliere le caratteristiche tecniche del vostro pc, e di conseguenza potete creare qualcosa che risponda davvero ai vostri bisogni. Anche economicamente, ovviamente, avrete dei vantaggi: ad esempio il fatto che far assemblare delle parti no-logo di un computer comporta un costo davvero inferiore rispetto all’acquisto medio di un computer di marca.

Se non avete mai montato un pc e non sapete neppure dove mettere le mani, potete chiedere per l’assemblaggio ad un tecnico o un amico esperto, sapendo che l’assemblaggio in genere costa dai 30 ai 50 euro più il costo della materia prima. Facendo tutti i calcoli, insomma, potrebbe ancora essere davvero conveniente. Poi montare un computer è sicuramente più semplice di quello che sembra.

L’alternativa è rivolgersi ad un negozio che venga dei computer già assemblati e che fa dei prezzi più vantaggiosi rispetto ai prodotti di marca. Gli svantaggi di ricorrere ad un computer assemblato consistono nel fatto che non c’è la garanzia, di conseguenza si ha la garanzia sul singolo componente e non sull’intero pc.

Se il computer ha problemi quindi bisogna essere in grado di capire quale è la componente specifica che li sta creando per far valere la sua garanzia. Ovviamente un computer assemblato richiede anche più tempo a disposizione per la scelta di tutti i componenti ed il montaggio.