Se ci sta davvero a cuore il benessere del nostro cane, dovremmo essere sempre molto attenti ai segnali che ci invia, soprattutto ai segnali che ci manda col suo comportamento quando non si sente bene o ha problemi di salute. Un cane non può ovviamente esprimere con chiarezza il suo disagio o malessere, ma ci sono alcuni comportamenti che aiutano a capire che l’animale ha bisogno di aiuto e che non sta molto bene. In questi casi, intervenire con una certa rapidità è fondamentale per salvaguardare la salute ed il benessere dell’animale. Cosa fare in casi simili? Come confermato anche da alcuni articoli pubblicati dal sito vetfriendlygroup, servizio di pronto soccorso veterinario della clinica di Roma zona borghesiana, ogni proprietario di un cane dovrebbe sempre imparare a conoscere e decifrare i segnali di malessere da parte del proprio animale. Solo in questo modo è possibile capire se e quando intervenire, cogliendo all’inizio anche eventuali stati di malessere e malattia senza aspettare che le cose peggiorino. Riuscire a capire per tempo i segnali di malessere e di sofferenza del cane permette di intervenire rapidamente senza aspettare che si prolunghino stati di dolore o anche vere e proprie malattie. Ecco i consigli dei veterinari su come capire se il nostro cane non si sente bene, ecco come lui ci comunica il suo stato di malessere.

I segnali che il nostro cane non sta bene: quali sono?

  • Affaticamento, apatia e spossatezza. Un cane giovane e sano è sempre in movimento (o quasi) ed ama uscire a passeggiare con il suo padrone. Un cane che non si sente bene invece si manifesta stanco, spossato, apatico. Se notate un cambiamento di questo tipo nel vostro animale, è possibile che ci sia qualche problema e che non stia al massimo delle sue forze.
  • Cambiamenti nell’appetito. L’inappetenza in un cane non è mai un segnale positivo, anzi, in genere un cane che non mangia, che è svogliato ed inappetente ha qualche problema di salute. Se notate quindi un cambiamento di questo tipo è un segnale da prendere subito in considerazione, potrebbe essere il sintomo di uno stato di malessere.
  • Cambiamenti caratteriali. Anche il cane ha un suo carattere ben definito, ed in genere si trova bene con il suo padrone e con la sua famiglia. Se notate dei cambiamenti, se il cane diventa apatico ed asociale, mostra di non stare bene volentieri con le persone, se notate che si isola e che magari è diventato più aggressivo e scostante, ricordate che in natura questi sono i tipici comportamenti di un animale che si ammala e non sta bene e quindi si isola dal branco. Ecco perché sono segnali da non sottovalutare assolutamente.
  • Cambiamenti fisici. Un cane che saliva molto, o che respira troppo affannosamente o velocemente, può avere dei problemi. Il respiro veloce è sintomo di ansia, paura e stress per un cane. Attenzione anche al dimagrimento eccessivo, che non è mai un buon segno.
  • Il cane si lecca continuamente o è dolorante. Alcuni segnali fisici lanciati dal nostro cane sono evidenze chiare del suo malessere, come il fatto che si lecchi insistentemente una parte del corpo o il fatto che zoppichi.

Cosa fare se notiamo questi segnali

Se notiamo alcuni di questi sintomi nel nostro cane, può essere che il nostro animale non stia per nulla bene. In questi casi la prima cosa da fare è monitorare il comportamento e non aspettare troppo a chiamare il veterinario di fiducia per un consulto o per una visita specialistica che potrebbe aiutare il nostro cane a stare meglio.